Loading...

Ginecologia Naturale

Ginecologia Naturale

A seguito della visita e del colloquio con le pazienti si potrà optare per una scelta terapeutica:

1)Tradizionale

2)Naturale

3)Integrata, ossia una terapia fondata sui principi di cura naturali e tradizionali insieme.

 

Si attuerà l'utilizzo di una No Toxic Therapy Antivirale ed Antibatterica nelle infezioni vaginali e vescicali nelle donne in pre e post menopausa.Le mucose genitali essendo fisiologicamente umide e ricche di acqua, sono altamente ricettive all' ozono, che è un disinfettante molto potente.

 

L'Ozono può essere utilizzato in queste patologie:

 

  • Vaginiti e Vulviti acute e croniche
  • HPV ed Herpes Genitale (HSV2)
  • Dispareunia, episiotomia
  • Cistiti acute e croniche con urinocultura positiva o negativa, emorragiche resistente a farmaci, post-operatorie, pazienti lungo decenti con catetere fisso.
  • Cistiti interstiziali
  • Uretriti
  • Ringiovanimento Vulvo-Vaginale

 

Meccanismi d’azione dell'Ossigeno Ozono Terapia nelle patologie sopra indicate:

 

  • Effetto battericida, fungicida e virustatico
  • Effetto di disinfestazione dell’ozono
  • Effetto analgesico, antinfiammatorio, antiedemigeno
  • Effetto immunostimolante
  • Riattivazione del microcircolo

 

Trattamento

Il trattamento è molto semplice ed è stato reso possibile grazie ad un dispositivo innovativo che mantiene l'ozono dentro la vagina e/o vescica; tale dispositivo è denominato DONATI'S CUP poiché ideato e studiato dal Dottor Franco Donati ed usufruibile da qualsiasi Ginecologo.

 

Insuflazione Vaginale

Si bagna con acqua ionizzata la regione vulvare e si inserisce un piccolo catetere vaginale, procedendo all'insuflazione di ozono in vagina; l'ozono deve rimanere per tre minuti nella vagina per avere l'effetto desiderato. Tutto ciò è reso possibile dal sisema Donati's Cup e al suo meccanismo di tenuta stagna.

 

Risultati*

I risultati su patologie batteriche (enterococchi, Candida Albicans, Klebsiella Pneumonia, Escherichia Coli, etc) e patologie virali (Herpes Simplex Genitalis) sono davvero eccellenti con percentuali di successo del 94,2% nei primi ter mesi e del 88,4% nei sei mesi successivi (studi Dottor Franco Donati).

Il Successo e l'Utilizzo di questo protocollo è completamento diverso dall’uso di creme o di oli applicati nella regione vulvare perché il bruciore/prurito, la leucorrea maleodorante, il gonfiore e le piccole ulcerazioni sono soprattutto esterni ma comunque legati alla presenza di germi patogeni intravaginali.

L’ambiente vaginale è un condotto cilindrico fibromuscolare ricco di cripte, cribrature e pieghe di tessuto mucoso epiteliale con vari fornici laterali anteriore e posteriore collabiti attorno al collo dell’utero; qualsiasi atto terapeutico, quindi, deve essere interno, completo ed avvolgente tutta la vagina.

Sarebbe assolutamente riduttivo agire solo a livello vulvare, poiché le recidive sarebbero molte.

 

 

Cookie